Per chi non vuole e non può avvalersi della mensa a scuola non c’è un diritto al pasto da casa. Lo sostiene la Corte di Cassazione ponendo termine a una controversia tra alcune famiglie di allievi delle scuole di Torino contro l’amministrazione comunale e contro il Miur. Nel novembre 2014, 58 genitori, assistiti dall’avvocato Giorgio […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Articolo Precedente

Caracalla è area vincolata. Il Mibac blocca il McDrive

prev
Articolo Successivo

“Il suicidio assistito non è eutanasia”

next