gli attivisti

Tra chi resiste in Val Susa: “Presi in giro dai grillini”

Delusione - Al via il raduno dei comitati e ormai nel mirino No-Tav è finito il Movimento: “Li ho votati, ma ora mi taglierei la mano”

25 Luglio 2019

Chiomonte (Torino) “Per noi non cambia nulla. Non avevamo politici amici prima e non ne abbiamo nemmeno adesso”. Al presidio No Tav di Venaus, nel cuore della Val Susa, è tutto un via vai di tavoli, martelli e tende. Tra poche ore questo spazio verde circondato dalle montagne accoglierà migliaia di persone per il Festival […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 19,99€ per i primi 3 mesi
dopo 14,99€ / mese

Ti potrebbero interessare

I commenti a questo articolo sono attualmente chiusi.