Ieri, in audizione di fronte alle commissioni Bilancio congiunte di Camera e Senato, il ministro dell’Economia Giovanni Tria ha ammesso che per quest’anno e almeno fino all’anno prossimo non ci sarà l’applicazione della web tax che il governo aveva previsto nell’ultima legge di Stabilità e che avrebbe dovuto portare 150 milioni di euro nelle casse […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 14,99€ / mese per il primo anno

Articolo Precedente

Fondo pensione dell’Inps, perché è una buona idea

prev
Articolo Successivo

Mps, Baldassarri e gli altri assolti al processo per la “banda del 5%”

next