Soldi pubblici sulle montagne, per tirare a lucido gli impianti di Veneto e Lombardia (e di una nobile decaduta come Cortina), fondi e interessi privati in città, dove i Giochi si innestano su altri giochi di potere e grosse operazioni immobiliari. Eccolo, l’affare olimpico alla milanese. Roma 2024 è lontana: se il suo dossier prestava […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 19,99€ per 3 mesi

Articolo Precedente

“Facciamo festa anche noi, ma ora niente spartizioni”

prev
Articolo Successivo

Atp di tennis, il modello virtuoso che piace ai 5S

next