Diesel+, l’Eni rischia la multa per pubblicità ingannevole

A settembre l’Antitrust deciderà sul caso sollevato da Movimento del Cittadino e Legambiente: il carburante non è così “green” come dice l’azienda
Diesel+, l’Eni rischia la multa per pubblicità ingannevole

Da giorni la stampa, Fatto incluso, è piena di pubblicità dell’Eni che sottolinea l’importanza delle azioni individuali per l’ambiente. Ma questa svolta verde del gruppo petrolifero non è sempre indolore: Eni rischia una sanzione dalla Autorità antitrust che ha avviato un procedimento per pubblicità ingannevole contro un’altra campagna, quella per Eni Diesel +. Le associazioni […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2019 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.