Stefano Monti, imputato per l’omicidio del buttafuori Valeriano Poli ucciso a colpi di pistola il dicembre 1999, si è ucciso impiccandosi nel carcere della Dozza di Bologna, nel bagno della sua cella. Il 59enne si è sempre dichiarato innocente. A darne notizia il sindacato Sappe. “Purtroppo – spiegano – non è stato possibile trarlo in […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 14,99€ / mese