Dietro ai numeri da record della rottamazione-ter delle cartelle si nascondono alcuni rischi. Occorre dare atto del buon risultato dell’operazione in termini di richieste di accesso alla definizione agevolata. Secondo i dati dell’Agenzia delle Entrate, sono state presentate al 30 aprile oltre 1,7 milioni di domande di definizione, riguardanti quasi 13 milioni di cartelle per […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Articolo Precedente

Esuberi Vodafone, “Noi, dipendenti dei negozi, siamo stati discriminati”

prev
Articolo Successivo

Ecco perché i politici promettono manovre miracolose e i cittadini continuano a votarli

next