C’è il caso delle proteste di Italpizza, industria di Modena in cui quasi tutti i dipendenti sono assunti da due cooperative che lavorano in appalto e dove nel 2015 i sindacati confederali accettarono un accordo molto penalizzante per i lavoratori. Questi ultimi oggi vorrebbero almeno recuperare il salario del contratto dell’industria alimentare (oggi gli viene […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Articolo Precedente

Ecco perché i politici promettono manovre miracolose e i cittadini continuano a votarli

prev
Articolo Successivo

Tripoli licenzia il generale Haftar

next