Se l’intento del Viminale, con il decreto Sicurezza bis, era quello di multare con 5 mila euro le Ong per ogni migrante salvato in acque internazionali vicino alla Libia e portato in Italia, il Tribunale di Trapani ha disinnescato qualsiasi velleità. L’argomentazione è insormontabile: i due “dirottatori” della Vos Thalassa, il rimorchiatore che l’8 luglio […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Articolo Precedente

“Il gruppo Espresso eluse le tasse nel ’93-’94”

prev
Articolo Successivo

L’ultima beffa dell’Unità è Belpietro: un giorno in edicola e lo firma lui

next