San Benedetto continua, c’è il parroco: “Ma non chiamatemi nuovo Don Gallo”

San Benedetto continua, c’è il parroco: “Ma non chiamatemi nuovo Don Gallo”

“Non sono il nuovo don Gallo”. Don Gianni Grondona ricorda il giorno che ha ricevuto la telefonata: “La Curia mi ha detto: abbiamo una novità importante per te. Ti affidiamo la parrocchia di San Benedetto”. Proprio quella di don Andrea Gallo e di don Federico Rebora, suo inseparabile compagno di apostolato. Certo, in teoria è […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2019 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.