Gianni Alemanno ha venduto la sua “funzione di sindaco di Roma” e quella di Franco Panzironi, ex amministratore delegato nella municipalizzata Ama, per favorire le cooperative di Salvatore Buzzi in accordo con l’ex Nar Massimo Carminati (entrambi condannati in Appello per associazione mafiosa). È quanto scrivono i giudici di primo grado nelle motivazioni della sentenza […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Articolo Precedente

Depistaggi su Cucchi, l’Arma contro i suoi: “Gravissimo intralcio all’azione dei pm”

prev
Articolo Successivo

La 19enne che ha ucciso il papà torna libera: “È legittima difesa”. Lei: “Lo ringrazio per la boxe”

next