Questa rubrica ha un debole per l’ineffabile Zinga. Ci affascina oltremodo quel suo carisma garbato da mietibatti spenta. Quel suo cipiglio fiero da scimitarra irrisolta. Quel suo portamento maschio da salumaio mesto. Quella sua idea di Pd nuovo e originale come un singolo qualsiasi di Ligabue. Brava persona mossa da nobili sentimenti nonché intenti, la […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 14,99€/mese

Articolo Precedente

La vignetta di Franzaroli

prev
Articolo Successivo

Clima pazzo Mercalli: “Il surriscaldamento è globale e non smentito da questo freddo”

next