“La responsabilità politica del contenuto del decreto è di certo del governo, ma la firma del capo dello Stato è necessaria”. Massimo Villone, costituzionalista ed ex senatore, ha firmato un appello con alcuni colleghi contro il decreto sicurezza bis: la sua tesi è che, venisse approvato, Sergio Mattarella non dovrebbe firmarlo. Ci spieghi. Intanto va […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 19,99€ per 3 mesi

Articolo Precedente

Perché il dl Sicurezza-bis non può essere approvato

prev
Articolo Successivo

Due viadotti del Veneto nell’inchiesta Autostrade

next