Il fantasma dello spread torna a turbare i sonni del governo gialloverde. Nei giorni scorsi, complici anche le ultime uscite di Salvini sullo sforamento del tetto del 3% sul deficit imposto dall’Ue, è lievitato intorno ai 290 punti (ieri sceso a 277) il differenziale tra il rendimento dei titoli di Stato italiani decennali (Btp) e […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Articolo Precedente

Ana Bettz, la cantante fermata al confine col malloppo. Nei guai l’amica di Mora

prev
Articolo Successivo

Scatenarono il panico in piazza San Carlo: 10 anni di carcere alla “banda dello spray”

next