“La sindaca vittima di un raggiro organizzato dai fratelli Marra”

Le motivazioni - Il giudice che ha assolta la prima cittadina dall’accusa di falso: “Non aveva interesse a tutelare il suo ex capo del Personale”. I pm faranno appello
“La sindaca vittima di un raggiro organizzato dai fratelli Marra”

Virginia Raggi “è stata vittima di un raggiro ordito dai fratelli Marra in suo danno”, era ignara quindi delle manovre in Campidoglio per promuovere il fratello del suo ex capo del Personale. Sono alcune delle motivazioni con le quali il giudice Roberto Ranazzi ha assolto la sindaca di Roma dall’accusa di falso perchè il fatto […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2019 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.