È tutto pronto. La Sogin, la società del Tesoro incaricata di smantellare le centrali nucleari italiane, ha trasmesso la nuova versione della mappa delle aree idonee ad ospitare il deposito nazionale delle scorie radioattive. Mappa pronta fin dal 2015 e che è stata sottoposta ad aggiornamento due volte negli ultimi 15 mesi. L’ultimo ordinato su […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 14,99€/mese

Articolo Precedente

La corsa per dare indietro il reddito? Ad oggi non esiste

prev
Articolo Successivo

Penali e doppio contratto: è tutto nelle mani di Fazio

next