La rivelazione di un super testimone forse non scalfirà il muro di gomma alzato dal governo egiziano sul caso Regeni, ma potrebbe farne Il testimone chiave. L’uomo avrebbe ascoltato, per caso, durante un pranzo, la confessione di uno dei 5 agenti iscritti nel fascicolo dell’inchiesta della procura di Roma sull’omicidio del ricercatore friulano. “Regeni l’abbiamo […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Articolo Precedente

Salvini: “M5S taccia”. Di Maio: “Se ne vada”

prev
Articolo Successivo

I raid diventano guerra: piovono missili su Gaza

next