La giornata

Salvini: “M5S taccia”. Di Maio: “Se ne vada”

“Ultimo avviso” - Il lumbard alza i toni dopo che gli alleati chiedono di “tirare fuori le palle”

6 Maggio 2019

Il sottosegretario leghista Armando Siri, indagato per corruzione e saldamente oscillante al suo posto, continua ad agitare la maggioranza gialloverde. Chi pensava che con la presa di posizione del premier Conte la vicenda fosse avviata verso un esito scontato (le dimissioni), ha dovuto ricredersi in fretta con il botta e risposta domenicale tra i due […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 11,99€ per il primo mese
Dopo 15,99€ / mese

Ti potrebbero interessare

I commenti a questo articolo sono attualmente chiusi.