Aveva chiesto un voto netto, chiaro, Pedro Sánchez. E l’ha ottenuto. Il Partido socialista obrero espanol, ha vinto le elezioni in Spagna, dopo otto anni e tre tentativi negli ultimi tre anni e mezzo. Con il 29% dei voti e 125 seggi, però, il Psoe non raggiunge la maggioranza assoluta 179 seggi e non potrà […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Articolo Precedente

Il pontefice: “Corridoi umanitari dalla Libia”

prev
Articolo Successivo

Perché Confindustria finge di non conoscere Montante

next