Le contestazioni della procura di Trento sono due: peculato e turbativa d’asta. Se Michele Cereghini fosse il sindaco di un paese fra tanti, la notizia delle indagini che lo riguardano rimarrebbe nelle cronache dei giornali locali. Solo che Cereghini è il sindaco di Pinzolo, il paese del Trentino dove Matteo Salvini viene in vacanza da […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Articolo Precedente

Da Bossi a Rixi a Siri: tutti i guai giudiziari della “nuova” Lega

prev
Articolo Successivo

Il Carroccio dalle pale alle palle eoliche

next