Il Sudan è nel caos. Ieri mattina i militari hanno destituito il presidente Omar Al Bashir, arrestato e trasportato in un “posto sicuro” che non è stato rivelato, e il ministro della Difesa Ahmed Awad Ibn Auf ha annunciato in televisione la formazione di un consiglio militare transitorio. La lunga giornata di Khartoum comincia all’alba. Il […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Articolo Precedente

Quando i lavoratori in fabbrica fanno da sé

prev
Articolo Successivo

La Libia “autocertifica” di essere “porto sicuro”

next