Il Financial Times venerdì ha pubblicato una (bella) intervista a Wolfgang Schäuble, ministro delle Finanze tedesco dal 2009 al 2017 e oggi presidente del Bundestag, di cui citeremo alcuni passaggi. Il peccato originale del “discutibile” processo di costruzione europea, dice, fu l’aver creato “una moneta comune senza comuni politiche economiche, del lavoro e sociali”: “Avremmo […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 14,99€/mese

Articolo Precedente

Il vaso di coccio

prev
Articolo Successivo

La vignetta di Beppe Mora

next