Imane, forse oggi i primi risultati sulla radioattività

Imane, forse oggi i primi risultati sulla radioattività

Proseguono le analisi per capire le cause della morte di Imane Fadil, testimone chiave dei processi Ruby, morta in circostanze misteriose dopo oltre un mese di ricovero all’Humanitas di Rozzano. Ieri è iniziato l’iter per verificare l’eventuale presenza di radioattività, ipotesi legata alla presenza di metalli nel corpo dell’ex modella. In mattinata un pool di […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2019 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.