Nella sartoria fuori norma venivano cucite le divise dei vigili urbani. È il paradosso davanti al quale si sono trovati alcuni agenti della polizia municipale di Torino intervenuti ieri mattina per controllare un’azienda di abbigliamento gestita da cittadini di nazionalità cinese. Nel corso dell’ispezione hanno trovato un appendiabiti con una decina di giacche su cui […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Articolo Precedente

Gelosia e liti via chat, Nicoletta uccisa dalla coppia di ex amici (che poi va a ballare in discoteca)

prev
Articolo Successivo

La Procura generale contro la sentenza sulla “tempesta emotiva”: “È contraddittoria”

next