La sentenza con cui martedì la Corte Ue ha stabilito che i soldi usati dal Fondo di garanzia dei depositi (Fitd) per salvare banca Tercas nel 2014 non erano aiuti di Stato imbarazza Bruxelles. Il governo italiano non esclude di chiedere risarcimenti. Il ministero dell’Economia “studia le possibili azioni, visto che il danno fu enorme”, […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Articolo Precedente

La tela dell’ambasciata Usa per arginare l’intesa con Xi

prev
Articolo Successivo

Amara: “Così io e Verdini volevamo aiutare Descalzi”

next