La riscossa degli Stati contro quegli Stati paralleli che sono diventati Amazon, Google, Facebook e Microsoft è iniziata. Finora i risultati sono scarsi, ma lo scontro tra politica e business del web sarà uno dei temi cruciali della campagna elettorale americana del 2020: l’aspirante presidente democratica Elizabeth Warren vuole smantellare le recenti acquisizioni che hanno […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 14,99€ / mese

Articolo Precedente

Alan Krueger, il suicidio e la sua eredità

prev
Articolo Successivo

Banche, Rossi paga per tutti e deve lasciare Bankitalia

next