Al Bond Carrisi e Toto, la Spectre di Cremlino S. Marco

Il suo nome è Carrisi, Al Bano Carrisi. È stata una settimana campale, i sette giorni che cambiarono Cellino San Marco. Un tempo l’erede di Claudio Villa, oggi l’agente segreto Al Bond è il nuovo Le Carrè, Graham Greene, Ian Fleming. Molti si sono stupiti per l’inserimento nella black list dell’Ucraina a causa delle sue […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2019 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.