“L’attentato di Sarajevo” è il primo romanzo di Georges Perec, scritto nel 1957 e finora inedito. Nottetempo lo pubblica ora con la traduzione di Angelo Molica Franco, che ci racconta la genesi dell’opera e il suo rocambolesco ritrovamento. Parigi, 1956. Un ventenne Georges Perec sul retro di una foto del padre prova a scrivere “C’è […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Articolo Precedente

“Ho ingurgitato di tutto, gli ‘stellati’ sono spesso un bluff. E ho 5 stalker”

prev
Articolo Successivo

Addio a Vincent: una vita da leone tra mogli, alcol, droga e incidenti

next