“Sembrava che qualcuno gli stesse facendo terra bruciata intorno. E lui non capiva il perché”. S’infittisce il mistero sulla morte di Francesco Lo Coco, il medico luminare dell’ematologia lanciatosi domenica scorsa al Ponte della Musica a Roma. La Procura di Roma ha aperto un fascicolo per istigazione al suicidio. “Un atto dovuto”, chiariscono subito fonti […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 14,99€ / mese

Articolo Precedente

Sciopero della logistica ai magazzini Zara. Operai aggrediti con bastoni e pistole taser

prev
Articolo Successivo

Croce Rossa senza stipendio. Esposto della Lega in Procura

next