Il reportage

Nella valle del Tav, dove anche nei propri circoli i democratici si dividono tra Sì e No

Consultazioni - Nei seggi piemontesi, dove il partito ufficiale ha una linea diversa

4 Marzo 2019

“Io sto nel Pd perché c’è varietà di idee”, giura Sandro Plano, sindaco di Susa. Su questo nessun dubbio. Prendete il Tav: nello stesso partito convivono Plano e altri sindaci che da anni si battono contro il treno. Poi l’ex parlamentare Stefano Esposito e il governatore Sergio Chiamparino, alfieri della grande opera. Ed ecco il […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 15,99€ / mese

Ti potrebbero interessare

I commenti a questo articolo sono attualmente chiusi.