La tomba del “Bambino vampiro” svela nuovi elementi e così si allarga la campagna di scavi a Poggio Gramignano. I ricercatori dell’Università dell’Arizona, di Yale e di Stanford, che dal 1988 stanno portando avanti un progetto di ricerca a Lugnano in Teverina, in provincia di Terni, hanno infatti deciso di ampliare i lavori intorno alla […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Articolo Precedente

Rozzano, la faida familiare: “Aveva abusato di mia figlia”

prev
Articolo Successivo

Scaricarono mille lavoratori su una bad company: condannati i vertici di due Big pharma

next