Potrebbe mancare un nome nell’elenco dei giornalisti assassinati in Italia dalla mafia. Accanto a Giuseppe Alfano, Cosimo Cristina, Mauro De Mauro, Giuseppe Fava, Mario Francese, Peppino Impastato, Mauro Rostagno e Giancarlo Siani, forse dovrebbe essere ricordato Ezio Calaciura, agrigentino, collaboratore nei primi anni Sessanta de L’Ora di Palermo e autore di inchieste scottanti come quella […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Articolo Precedente

Fare sesso ma senza figli: sterili per via chirurgica

prev
Articolo Successivo

Così la “secessione” leghista distruggerà il patrimonio

next