Se a ogni bestemmia in campo – “in area”, of course – si dovesse fischiare un rigore, le partite di calcio avrebbero un risultato rugbistico o da basket. Una roba tipo 30-10 o 100-84, per intenderci. Dipende dalla foga e, perché no, dalla regione. La conseguenza: la bestemmia è… depenalizzata, regolamento alla mano è previsto […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Articolo Precedente

Thyssen, da Essen via libera all’arresto dei tedeschi

prev
Articolo Successivo

Il mare si è mangiato la spiaggia e il bosco: dalla Regione quattro milioni, ma ormai è troppo tardi

next