Stamattina 654 precari della società pubblica Anpal Servizi terranno un nuovo sit-in di protesta sotto la sede di Roma. Sono anni che seguono la ricollocazione dei disoccupati e chiedono di ottenere un posto fisso. Ora più che mai lo rivendicano per l’arrivo del reddito di cittadinanza. Questa volta, infatti, la protesta cade proprio mentre il […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Articolo Precedente

La Banca d’Italia non è più quella di Baffi e Sarcinelli

prev
Articolo Successivo

Dal blockchain all’Internet delle cose: regole cercansi

next