I 377 lavoratori licenziati nel 2016, e reintegrati dal Tribunale del Lavoro, sono ancora a casa. Le promesse di nuovi investimenti da parte della Mct – la società di gestione del porto di Gioia Tauro – sono rimaste tali. E l’ultimatum del ministro Danilo Toninelli, che il 18 dicembre aveva minacciato la revoca delle concessioni, […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 13,99€ / mese per il primo anno
( successivamente 14,99€/mese )

Articolo Precedente

Strage di Viareggio, la Procura: “Condannare l’ex ad Moretti a 15 anni e 6 mesi di reclusione”

prev
Articolo Successivo

Guasti e ritardi, problema risolto: soppresso il treno Siracusa-Ragusa

next