Il salvatore di Elisabetta Chiavarino, la donna a cui era stato rubato un hard disk con foto e video del figlio Gabriele Balanzino morto a due anni nel 2013, è un esperto informatico. Si chiama Michele Vitiello l’ingegnere informatico forense di Brescia che dopo aver letto il post che Elisabetta aveva scritto su Facebook dopo […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 19,99€ per 3 mesi