Il centro è affollato, ma non pienissimo. La lunga coda inizia già prima dell’apertura. Al punto informazione c’è solo una persona, che smista le pratiche in base alle esigenze. Qualcuno si è prenotato via web, tramite l’agenda online, altri invece hanno iniziato a fare la fila nella mattinata. Alle 10.12 sono arrivati al numero 50. […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 19,99€ per 3 mesi

Articolo Precedente

In Abruzzo a gestire le domande dei 250 mila aventi diritto ci si sono solo 169 impiegati

prev
Articolo Successivo

Meridione. Una “questione” che si risolve solo copiando la Germania di Leibniz

next