Tim, pesante calo in Borsa: ai minimi dal 1993. Nuove accuse di Vivendi

Ancora sotto pressione il titolo Tim che in Borsa cede il 6,24% dopo aver toccato un nuovo minimo storico a 0,441 euro, come nel 1993. A pesare sulle azioni dell’ex monopolista contribuiscono l’incertezza legata allo scorporo della rete dopo la bocciatura dell’Agcom al progetto di separazione volontaria presentato a suo tempo dall’ex ad Genish, ma […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2019 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.