“Non esistono mediazioni. Sono trent’anni che lo diciamo”. Alberto Perino, 73 anni tra pochi mesi, leader storico dei No Tav, non vuole credere al possibile progetto low cost che la Lega vorrebbe portare avanti per convincere il M5S a cambiare idea sulla Torino-Lione. E tira fuori tutta l’insofferenza del movimento. Che ne pensa dell’idea di […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Articolo Precedente

Lo scudo per Cesaro adesso inguaia Salvini

prev
Articolo Successivo

Questi del Sì sono dei buontemponi

next