Dopoun anno, il Tesoro torna a fare un’operazione di mercato aperto con un Btp a 15 anni (scadenza marzo 2035), collocato per circa due terzi all’estero, con il doppio record – se confrontato con emissioni analoghe precedenti con collocamenti sindacati, della raccolta di 35 miliardi e dell’ammontare di 10 miliardi contro il precedente record di […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 14,99€/mese

Articolo Precedente

Non solo Tap: il gas dell’Est all’assalto della Puglia

prev
Articolo Successivo

Entrate tributarie, aumento del 2%: +12 miliardi di euro rispetto al 2017

next