“Addio al calcio? Zero rimpianti. Meglio asado, vino e rock’n’roll”

Pablo Daniel Osvaldo - Cambio tutto
“Addio al calcio? Zero rimpianti. Meglio asado, vino e rock’n’roll”

C’è un rito, durante la cena prima del concerto. “Birretta, sigaretta e un bicchiere di vino”. Così si canta meglio? “Speriamo”. Da due anni ha cambiato vita: da calciatore stra-milionario dei top club italiani (Fiorentina, Roma, Juventus, Inter) a cantante dei Barrio Viejo, band con base in Argentina che in questi giorni è in tour […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2019 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.