Che fosse alla guida è ancora da accertare, ma certamente era a bordo della Volvo nera che in via Novara a Milano è passata sopra al corpo dell’ultras veresino Daniele Belardinelli la sera del 26 dicembre un’ora prima della partita Inter-Napoli. Belardinelli morirà per le ferite riportate poche ore dopo. Questo il quadro in mano […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 14,99€ / mese per il primo anno

Articolo Precedente

Arabia: per rispetto alle donne, la partita non si doveva fare

prev
Articolo Successivo

Giovanardi, l’ora della verità. Il caso tabulati alla Consulta

next