Meno male che i botti erano vietati, che il Viminale aveva fatto la sua circolare e i sindaci emanato le peraltro consuete ordinanze di Capodanno che fanno “divieto assoluto di usare materiale esplodente, fuochi artificiali, petardi, botti, razzi e simili artifici, ancorché di libera vendita ” (così il provvedimento di Virginia Raggi a Roma, ma […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)