La legge Anticorruzione del primo governo con contratto è fatta. La “Spazzacorrotti”, come ha voluto ribattezzarla il ministro della Giustizia Alfonso Bonafede, è passata ieri sera definitivamente alla Camera. In aula, oltre al Guardasigilli, c’erano i vicepremier Luigi Di Maio e Matteo Salvini, a mostrare a tutti che è una legge condivisa. E il pensiero […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 14,99€ / mese

Articolo Precedente

Bitume in divisa: Raggi litiga con la Difesa

prev
Articolo Successivo

L’interesse privato prevale: il selfie di B.

next