Tragedie come quella della discoteca di Corinaldo o della morte di Desirée, per dire, difficilmente sarebbero accadute se questo strumento fosse esistito prima. Ma da oggi si cambia musica: il disagio giovanile, il cyberbullismo e i “suicidi o i giochi mortali” dovranno vedersela con il Blog di Stella, da non confondersi col Blog delle Stelle […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 14,99€/mese

Articolo Precedente

La vignetta di Beppe Mora

prev
Articolo Successivo

Impeachment? Da Cohen a Manafort, chi accusa Trump è meno credibile di lui

next