Si ignora il numero dei libri di Bruno Vespa, ma la cifra è monumentale, come pure non risulta tenuto un registro delle presenze di Silvio Berlusconi alle sue presentazioni. C’era la lira e bisogna andare indietro con la memoria di almeno tre Papi. Il Cavaliere era già lì a promuovere il suo scrittore più prolifico […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Articolo Precedente

Gli orfani di Matteo e la nuova Cosa: Renzi en marche

prev
Articolo Successivo

“Segnalazioni” a 5Stelle, su Rousseau il form per denunciarsi a vicenda sul web

next