Giovanni Tria – dacché s’è capito che fa il ministro del governo M5S-Lega e non di quello Pd-Forza Italia – non gode di buona stampa. Eppure ieri in Senato, dove ha riassunto in modo assai vago lo stato della trattativa con l’Europa sulla manovra, non se l’è cavata male e ha persino fatto risuonare in […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 14,99€ / mese per il primo anno

Articolo Precedente

I nuovi barbari non tirano più e allora riecco B. e i responsabili

prev
Articolo Successivo

“Nessuno crede di poter incassare ben 18 miliardi”

next