Baires, il vezzeggiativo usato dagli appassionati di tango per riferirsi alla Capitale dell’Argentina, da oggi e per tutta la durata del G20 sarà una città chiusa. Tutti i voli su Buenos Aires sono stati deviati e i treni, le metropolitane e tutti i trasporti pubblici cancellati per la durata del summit, poiché le forze dell’ordine […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Articolo Precedente

La mafia dei pascoli, dai Nebrodi all’Etna

prev
Articolo Successivo

Putin accusa l’Occidente: “Se Kiev vuole bimbi per colazione glieli darà”

next