Lo screening neonatale ogni anno salva la vita a 300 bambini. Oggi però il test, essenziale per intervenire in tempo e prevenire conseguenze molto gravi nel piccolo paziente, è limitato alle sole malattie metaboliche ereditarie (cfr. legge 167/2016). Se venisse ampliato anche ad altre patologie genetiche rare, quelle neuromuscolari, le immunodeficienze congenite severe e le […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Articolo Precedente

L’addio ai libretti al portatore. Multa per chi non si adegua

prev
Articolo Successivo

Gli speculatori come gli untori. Incolpevoli fino a prova contraria

next