La rivolta contro la bozza di accordo sull’uscita del Regno Unito dalla Ue ed il relativo regime transitorio, è solo l’ultimo effetto di un problema ad oggi intrattabile. Da un lato vi è l’ipotesi, che Theresa May vorrebbe scongiurare, di una Hard Brexit disordinata in cui il Paese, dal 30 marzo 2019, finirebbe nel regime […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Articolo Precedente

L’abuso di antibiotici e i batteri killer

prev
Articolo Successivo

Ci voleva Grittani per far vedere come si usa la voce narrante

next